Inserimento e utilizzi

Perché scegliere Geass

Geass ha brevettato Synthegra, una superficie realizzata grazie ad un trattamento laser di nuova generazione che la rende unica nel suo settore.

Synthegra impianti dentali

Questo speciale trattamento di superficie ha due vantaggi:

permette una rapida osteointegrazione, ossia il processo di integrazione delll'impianto nell'osso, e ostacola l'adesione di batteri, che sono la causa principale di malattie come la perimplantite.

Leggi

Come avviene l'inserimento di un impianto

L’inserimento dell'impianto avviene tramite intervento chirurgico, solitamente in anestesia locale. Vediamo assieme quali sono le fasi del trattamento*:

  • 1° step: il dentista, grazie alle informazioni raccolte dalle radiografie, valuta le opzioni di trattamento più adatte al paziente.
  • 2° step: l’impianto viene inserito creando lo spazio adatto nell’osso. In funzione dei singoli casi, il dentista stabilirà se apporre la corona protesica contestualmente o dopo una prima fase di guarigione.
  • 3° step: la rimozione dei punti di sutura avviene a distanza di una settimana circa, periodo in cui un’accurata igiene orale è fondamentale per la buona riuscita del trattamento.
  • 4° step: il dentista e l’odontotecnico creano il dente personalizzato per il paziente, garantendo la perfetta integrazione con gli elementi naturali presenti.
  • 5° step: a guarigione avvenuta, viene posizionata la corona definitiva, permettendo al paziente di ritornare a sorridere, masticare e parlare con la massima naturalezza.


Post trattamento, un’accurata igiene orale e controlli regolari sono fondamentali per il mantenimento dell’impianto in condizioni ottimali.


* tempi e modalità possono variare da caso a caso e sono soggetti a valutazione del proprio dentista di fiducia.

Utilizzi


impianto dentale singolo



Corone singole: sostituisce la perdita di un dente singolo, senza ricorrere a ponti tra più denti che andrebbero a compromettere la natura degli stessi.





ponte
Ponte tra due o più elementi: in caso di perdita di due o più denti, il ponte sorretto da impianti permette un restauro naturale che garantisce il corretto mantenimento dei tessuti.







Arcata completa: grazie al supporto di 4 o 6 impianti, si possono sostituire i denti mancanti dell’arcata superiore o inferiore. Le protesi in  questo caso possono essere fisse, ossia rimovibili solo dal dentista, o rimovibili.